CO.N.O.E.

Dal 1° luglio di quest’anno è entrata in vigore l’applicazione del contributo obbligatorio CO.N.O.E. (Consorzio Nazionale di raccolta e trattamento degli Oli e dei grassi vegetali ed animali Esausti) a carico dei soggetti produttori di oli e grassi sia animali che vegetali.
CO.N.O.E.

Dal 1° luglio di quest’anno è entrata in vigore l’applicazione del contributo obbligatorio CO.N.O.E. (Consorzio Nazionale di raccolta e trattamento degli Oli e dei grassi vegetali ed animali Esausti) a carico dei soggetti produttori di oli e grassi sia animali che vegetali. Si tratta di una misura contenuta nella legge 104/2016 (Collegato Agricolo) mirata ad incentivare il settore legato alla gestione dei rifiuti relativi alle suddette produzioni.

Nella nostra realtà il campo di applicazione non è fortunatamente ampio in quanto sono obbligati ad iscriversi ed a versare il contributo:

  • le imprese che effettuano scambi nazionali dei prodotti indicati dal Consorzio (oli vegetali ed animati);
  • sono sempre esclusi i produttori di olio di oliva extravergine oppure di oli caratterizzati da denominazione Dop o Igp;
  • sono escluse le imprese agricole che effettuano vendita diretta.

 

Sebbene l’ambito di applicazione del contributo sia fortunatamente molto ridotto per la platea dei nostri associati si è ritenuto darne opportuna notizia.

 

A questo indirizzo web http://www.conoe.it/schema-funzionamento-contributo-ambientale/ troverete le linee guida provvisorie (link Procedura Applicative) stabilite dal Consorzio e valide fino al 31/12/2017; per avere una consulenza più dettagliata chiediamo di contattare i nostri uffici.

Trento, 04 settembre 2017

Nicola Guella

* * * * *

Si informa che la Cia è regolarmente associata ai consorzi obbligatori per la gestione di determinate tipologie di rifiuti, POLIECO e CONOE.

Si ricorda che POLIECO è il consorzio obbligatorio nazionale per il riciclaggio dei rifiuti dei beni a base di polietilene (per le imprese agricole ciò rileva in particolare per teli e reti ad uso agricolo, quali i film per copertura di serre e tunnel, film per la copertura di vigneti e frutteti, film per la pacciamatura, film per insilaggio, film per la protezione di attrezzi e prodotti agricoli, film per pollai, le reti ombreggianti, di copertura e di protezione) e che il CONOE è il consorzio obbligatorio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti (per le imprese agricole ciò rileva particolarmente per le imprese agrituristiche e per quelle che comunque producono tale tipologia di rifiuto).
L’associazione della Cia ai due consorzi obbligatori ha valenza per tutte le imprese associate alla Confederazione che abbiano l’obbligo di adesione a tali consorzi, così come previsto dall’articolo 11 comma 1 della legge 28 luglio 2016, n. 154 (Collegato agricolo).

SEI ASSOCIATO A CIA? L’OBBLIGO DI ISCRIZIONE AL CONSORZIO È ASSOLTO TRAMITE CIA

Si ricorda però che l’obbligo di applicazione del contributo ambientale è una fattispecie diversa dell’obbligo di iscrizione al Consorzio

CONTRIBUTO AMBIENTALE CONOE

A decorrere dal 1 luglio 2017 è entrata in vigore l’applicazione del contributo ambientale al CONOE, contributo previsto dall’articolo 233, comma 10, lettera d), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152 (Codice ambientale) e regolamentato dall’articolo 10 della legge 28 luglio 2016, n.154 (Collegato agricolo)

Di seguito l’art. 10 della legge 154/2016 (Collegato Agricolo) con il dettaglio degli oli e i grassi soggetti al contributo ambientali, relative quantificazioni e esclusioni

Art. 10 - Contributo al CONOE
1. Considerata la necessità di assicurare la regolare prosecuzione dell'attività di raccolta e trattamento dei grassi vegetali e animali esausti e al fine di garantire l'operatività del Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali e animali esausti (CONOE), di cui all'articolo 233, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e di consentire la crescita e lo sviluppo del settore e delle attività imprenditoriali connesse alla gestione di tali rifiuti, a decorrere dall'anno 2017 il contributo di cui all'articolo 233, comma 10, lettera d), del citato decreto legislativo n. 152 del 2006 è determinato nelle seguenti misure, in relazione alle diverse tipologie di prodotti e tenuto conto della suscettibilità degli stessi a divenire esausti:
a) oli di oliva vergini e olio di oliva, in confezioni di capacità superiore a cinque litri: euro 0,0102/kg;
b) oli vegetali, diversi da quelli di cui alla lettera a), in confezioni di capacità superiore ad un litro: euro 0,0108/kg;
c) grassi animali e vegetali in confezioni di capacità superiore a 500 grammi: euro 0,0005/kg;
d) oli extravergini di oliva (nei soli casi indicati all'articolo 233, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152): euro 0,0102/kg.
2. Fatto salvo quanto previsto dal comma 1, il contributo ambientale è dovuto in occasione della prima immissione del prodotto, sfuso o confezionato, nel mercato nazionale ed è versato al CONOE ovvero al sistema alternativo di cui all'articolo 233, comma 9, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, con cadenza trimestrale, a decorrere, per il primo versamento, dalla fine del primo trimestre successivo alla data di entrata in vigore della presente legge. Del contributo è data evidenza riportando nelle fatture di vendita la dicitura:
«Contributo ambientale sugli oli e grassi animali e vegetali per uso alimentare assolto», anche nelle fasi successive della commercializzazione. Il CONOE disciplina le procedure per la riscossione del contributo, i rimborsi e i conguagli e le eventuali fattispecie di esenzione.
3. Sono esclusi dall'applicazione del contributo gli oli extravergini di oliva, fatta salva l'applicazione
dello stesso quando sia dimostrato che il loro impiego o la loro gestione determinano la produzione di rifiuti oggetto dell'attività del CONOE. Restano, in ogni caso, esclusi dall'applicazione del contributo:
a) gli oli di oliva vergini e l'olio di oliva in confezioni di capacità eguale o inferiore a cinque litri;
b) gli oli vegetali diversi da quelli di cui alla lettera a), in confezioni di capacità' eguale o inferiore a un litro;
c) i grassi animali e vegetali in confezioni di capacità eguale o inferiore a 500 grammi;
d) gli oli e i grassi animali e vegetali a denominazione di origine e ad indicazione geografica protette nonché i prodotti alimentari con questi conservati;
e) gli oli e i grassi animali e vegetali, nonché i prodotti alimentari con questi conservati, oggetto di vendita diretta effettuata dalle imprese agricole, di cui all'articolo 2135 del codice civile.
4. La congruità del contributo e dei costi di riscossione è verificata con cadenza annuale dal Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e dal Ministro dello sviluppo economico, sulla base della documentazione tecnica trasmessa dal CONOE, che provvede ai sensi dell'articolo 233, comma 11, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. L'entità del contributo resta invariata fino all'adozione del decreto di modifica ai sensi dell'articolo 233, comma 10, lettera d), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

Come si può vedere sono sempre esclusi dal contributo:
OLI DI OLIVA: l’olio di oliva, l’olio vergine e l’olio extravergine di oliva sono sempre esclusi se in confezioni fino a 5 litri. L’olio extravergine di oliva è comunque sempre escluso fatto salvo il caso in cui, in concreto, sia dimostrato che l’impiego o la gestione dello stesso determinano la produzione di olio esausto come rifiuto;
ALTRI OLII E GRASSI:
– olio vegetale in confezioni di capacità uguale o inferiore ad un litro;
– grassi animali e vegetali in confezioni uguali o inferiori a 500 grammi;
– oli e grassi animali e vegetali a denominazione di origine e ad indicazione geografica protette ed ai prodotti con questi confezionati;
– vendita diretta da parte delle imprese agricole;
– produzione per autoconsumo;
– oli e grassi animali e vegetali destinati ad usi diversi da quello alimentare (es. energetico);
– oli e grassi animali e vegetali e prodotti con questi conservati destinati al mercato diverso da quello nazionale.
Nel caso in cui una azienda aderente alla Cia dovesse trovarsi nelle condizioni di dover applicare il contributo ambientale, si consiglia di consultare il sito del Conoe, alla voce Schema funzionamento contributo ambientale.

Nel caso in cui una azienda aderente alla Cia dovesse trovarsi nelle condizioni di dover applicare il contributo ambientale, si consiglia di consultare il sito del Conoe, alla voce Schema funzionamento contributo ambientale (http://www.conoe.it/schema-funzionamento-contributo-ambientale).

ASSOCIAZIONI

‹‹ Settembre 2017 ››
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
VENDO M.04.3 VENDO piantapatate a una e a due file. Tel. 320-7221940.
CERCO M.04.4 CERCO macchinari usati per vigneto e frutteto: atomizzatori, spandiletame, trincie etc., anche da sistemare. Tel. 320-7221940.
VENDO V.04.1 VENDO 250 piante di Golden m9 di due anni Prezzo interessante Telefono 348 8130858
VENDO M.04.2 VENDO Rimorchio agricolo Setti massa complessiva omologata 28 ql. Dimensioni 150x300x40 ribaltabile trilaterale, con asse motrice. Robusto, in buono stato pronto all’uso. Vendo per cambio con rimorchio di maggiori dimensioni. Info 347/0443225
VENDO M.04.1 VENDO macchina per idrosemina e fertirrigazione con miscelatore. 20hl in ferro zincato. Motore Lombardini 24 CV. 2 Cilindri con raffreddamento ad aria. Pompa 180 lt con 10 BAR. Possibilità di variare la portata. € 5.000,00 trattabili. Possibilità di consegna, disponibile per la visione. Tel. 336-514702