Denunce di danno da eventi catastrofali (alluvione, siccità, e gelo/brina) sul Fondo Agricat

AgriCat è il fondo mutualistico nazionale in essere dal 2023, dedicato a tutte le aziende agricole che presentando domande sul primo pilastro.

Per le colture permanenti, in caso di danni catastrofali, il fondo interviene per perdite di resa, se il danno è superiore al 30% con un limite sino al 40%.
Le denunce per eventi catastrofali che hanno colpito le produzioni agricole nel 2024 sono da presentare entro e non oltre il 15 luglio 2024, considerando la soglia minima di danno e la franchigia e indicando specificatamente gli appezzamenti con danni.

Il fondo opera a copertura dei rischi catastrofali (alluvione, siccità, e gelo/brina) per le aziende che:
sono beneficiarie dei pagamenti diretti (primo pilastro)
sono titolari di fascicolo aziendale
sono agricoltori attivi
Il fondo copre esclusivamente le perdite di produzione (danno quantitativo) per eventi catastrofali che superano la soglia minima di danno del 20% in termini di valore per ciascuna combinazione CUAA/comune/evento.
Il valore del danno è determinato utilizzando degli “indici di valore” secondo le modalità indicate nel PGRA, che per il 2024 devono ancora essere stabiliti. Ad esempio, per il 2023, gli indici di valore per alcune colture erano: Melo: 14.803 €/ha, Uva da Vino: 4.169 €/ha, Ciliegie: 6.926 €/ha.

In caso di danni, il fondo agisce con diversi parametri a seconda del tipo di coltura. Per le colture permanenti, orticole e vivai, è prevista una franchigia del 30% e un limite di indennizzo massimo pari al 40%, che sale al 45% per le imprese del Centro Sud Italia. Per i seminativi e altre colture, la franchigia è del 20% con un limite di indennizzo massimo pari al 35%, aumentato al 40% per le imprese del Centro Sud Italia.

Per segnalare un evento catastrofale e richiedere il riconoscimento dei danni, i singoli agricoltori devono presentare denuncia di sinistro attraverso le apposite funzionalità. Tale denuncia può essere presentata direttamente e gratuitamente sul sito https://www.fondoagricat.it o tramite i CAA, portando il catastino aggiornato con indicati eventuali reti antigrandine o impianti antibrina e le indicazioni degli appezzamenti con danni quantitativi significativi.

Le denunce per eventi catastrofali che hanno colpito o che colpiranno le produzioni agricole dal 1 gennaio 2024 al 15 giugno 2024 sono da presentare entro e non oltre il 15 luglio 2024.
Per gli eventi che si manifesteranno dal 16 giugno 2024, le denunce di sinistro dovranno essere presentate, pena l’inammissibilità delle stesse, entro 30 giorni dalla data di accadimento dell’evento.

Gli uffici CAA sono a disposizione per eventuali informazioni.

CONTATTI UFFICI CAA – Centro Assistenza Agricola

Trento: caa.trento@cia.tn.it – 0461 1730485

Cles: caa.cles@cia.tn.it – 0463 635002

Rovereto: caa.rovereto@cia.tn.it – 0464 075100

Borgo: caa.borgo@cia.tn.it – 0461 757417

Tione: michele.marchetti@cia.tn.it – 0465 765003

 

 

Tags: