Disoccupazione Agricola 2021

Campagna Disoccupazione Agricola 2021: fissa il tuo appuntamento

E’ aperta fino a fine marzo 2021 la nuova campagna per la presentazione della Disoccupazione Agricola, per tutti i lavoratori agricoli dipendenti a tempo determinato che hanno avuto dei periodi di inattività nell’anno 2020.

Oltre a loro, la prestazione spetta anche a piccoli coloni, compartecipanti familiari, piccoli coltivatori diretti che integrano fino a cinquantuno le giornate di iscrizione negli elenchi nominativi mediante versamenti volontari ed operai agricoli a tempo indeterminato che lavorano per parte dell’anno. Non spetta invece ai lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale.

I requisiti per aver diritto alla Disoccupazione Agricola non sono cambiati rispetto al passato: innanzitutto bisogna aver lavorato almeno 102 giornate in agricoltura complessivamente nell’arco del biennio 2019-2020. Questo requisito può essere perfezionato anche cumulando la contribuzione da attività lavorativa dipendente non agricola purché il lavoro agricolo sia prevalente nell’anno o nel biennio di riferimento. Inoltre è necessario essere iscritti da almeno due anni negli elenchi dei lavoratori agricoli dipendenti oppure essere iscritti per il 2020 ed avere almeno un contributo per lavoro dipendente non agricolo precedente al biennio 2019-2020.

Per presentare la domanda è necessario fissare un appuntamento con il Patronato INAC chiamando i seguenti numeri e presentarsi puntuali all’appuntamento nella propria sede (causa Covid-19 gli ingressi sono regolati):

Sede di Trento 0461 / 1730440 via Maccani 199, Trento

Sede di Cles 0463 / 422140 via Salvo D’Acquisto 10, Cles

I documenti che servono per inoltrare la domanda all’INPS sono: carta d’identità e codice fiscale, codice IBAN di un conto corrente bancario o postale o di una carta prepagata intestata al richiedente. Per i lavoratori extracomunitari in aggiunta è richiesto il permesso di soggiorno.

Contestualmente alla domanda di indennità di disoccupazione agricola può essere avanzata la richiesta degli Assegni al Nucleo Familiare (ANF). In questo caso servono anche l’ultima dichiarazione dei redditi (propria e del coniuge) e i codici fiscali di tutti i familiari a carico.

Gli operatori del Patronato INAC sono a disposizione per l’inoltro delle domande; raccomandiamo di fissare quanto prima un appuntamento per inviare la richiesta in tempo utile, ricordando che il 31/03/2021 è il termine ultimo per l’invio. Per quanto riguarda i tempi di evasione della pratica, l’INPS pagherà le Disoccupazioni Agricole in unica rata, nel corso dell’estate 2021.