Sicurezza e rispetto dei protocolli igienico-sanitari nelle aziende

Ultimo aggiornamento: 25.11.2020

INDICAZIONI PER GESTIONE CASI POSITIVI IN AZIENDA contenuti nell’Ordinanza_Presidente PAT_24_novembre_2020:
scarica la tabella di vademecum a questo LINK

L’Ordinanza Presidente PAT 14_novembre_2020 stabilisce che “è obbligatorio l’uso della mascherina a protezione delle vie respiratorie al di fuori dell’abitazione, con eccezione dei bambini con età inferiore a sei anni, dei soggetti che stanno svolgendo attività sportiva e dei soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché per coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità; nel caso di momentaneo abbassamento della mascherina per la regolare consumazione di cibo o bevande o per il fumo, dovrà in ogni caso essere assicurata una distanza minima di un metro, salvo quanto disposto da specifiche previsioni. Sui trasporti pubblici locali e per la durata del viaggio, resta confermato altresì l’obbligo di indossare la mascherina anche per i bambini nella fascia di età 3-6 anni”.

Il DPCM del 03.11.2020 riporta all’art.1 comma 1 che “Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi […], e con esclusione dei predetti obblighi:
a) per i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;
b) per i bambini di età inferiore ai sei anni;
c) per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché per coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità.
È fortemente raccomandato l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.
Inoltre il DPCM ribadisce la “salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali“. Inoltre l’Allegato 9 riporta le “Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative” aggiornate a livello nazionale alla data dell’8 ottobre 2020.
Al fine di adempiere correttamente alle disposizioni nazionali e provinciali nonché in relazione a possibili controlli da parte delle autorità competenti seguono il dettaglio dei Protocolli in vigore, possibili Poster e cartelli da affiggere in azienda e una Sintesi dei principali adempimenti.

Ricordiamo che, in seguito alle disposizioni nazionali e provinciali per il contenimento del virus Covid-19, è necessario l’aggiornamento e l’integrazione del DVR aziendale (Documento di Valutazione dei Rischi) per adempiere agli obblighi in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs 81/08), con le modalità previste dal Protocollo provinciale di salute e sicurezza sul lavoro in agricoltura e nei lavori forestali.
Il DVR è un obbligo per tutte le aziende che abbiano dipendenti, tirocinanti o persone non conviventi che aiutano in azienda. Per l’aggiornamento del DVR, come Cia Trentino abbiamo predisposto dei modelli standard personalizzabili ed adattabili ad ogni tipologia aziendale.
I nostri uffici sono a disposizione per supporto alla compilazione e quesiti specifici.

Considerato il periodo emergenziale e le diverse misure di contenimento del Covid-19, consigliamo anche alle aziende che non hanno DVR di stampare il Protocollo provinciale come presa d’atto delle misure previste.

 

PROTOCOLLI E VADEMECUM per la sicurezza nelle aziende agricole:
Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative (allegato 9 al DPCM 03.11.2020) aggiornato alla data del 8 ottobre 2020.
Allegato 19 al DPCM 03.11.2020
Protocollo PAT di salute e sicurezza sul lavoro in agricoltura e nei lavori forestali_rev4_10 giugno a cura del Comitato provinciale di Coordinamento in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro della Provincia autonoma di Trento. Il presente Protocollo nasce da un lavoro collettivo di tutte le organizzazioni professionali agricole, pur rappresentate da un unico membro, al fine di rendere gli adempimenti per le aziende agricole più fattibili possibile. Il presente Protocollo va stampato e custodito in azienda insieme all’appendice al DVR per l’emergenza Covid-19.
Protocollo generale PAT_Indirizzi per la gestione dell’emergenza Covid-19 nelle Aziende rev. 7_31 luglio a cura del Comitato provinciale di Coordinamento in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro della Provincia autonoma di Trento
Protocollo condiviso (agg. 24 aprile) di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid 19 negli ambienti di lavoro sottoscritto tra Governo e Parti Sociali
Inail – documento fase 2 
Ordinanza Presidente PAT 15.04.2020, in particolare punti 1-4 in fondo

SITO APSS
Si consiglia inoltre di consultare la pagina Aggiornamenti Covid dell’APSS

 

Seguono alcuni possibili opuscoli da stampare e una sintesi interna a cura di CIA trentino

OPUSCOLI E POSTER utili da affiggere in azienda:
Raccomandazioni_Poster_443_allegato
10 comportamenti_Poster_433_allegato
Lavaggio mani_Poster_340_allegato
Poster vari_in italiano e altre lingue
Numeri utili per l’emergenza: numeri utili Trentino

TORNA ALLE NOTIZIE CORONAVIRUS E AGRICOLTURA

Tags: