Manodopera dall’Estero

Ultimo aggiornamento: 17.06.2021

Comunicazione all’APSS – Ingresso in Italia dall’Estero – Quarantena attiva – Comunicazioni in caso di insorgenza sintomi

 

CIA Trentino è in contatto con gli organi competenti, sia a livello provinciale che nazionale, per le prassi che devono seguire gli imprenditori agricoli per la manodopera.
Eventuali aggiornamenti saranno pubblicati su questa pagina. Il consiglio è di contattare sempre i nostri uffici per informazioni più dettagliate e per i casi specifici.

 

*Comunicazione all’APSS (UOISP)

NUOVA MODALITA’ DI COMUNICAZIONE ALL’APSS dal 16 giugno 2021
L’autocertificazione specifica dell’APSS
per la provincia di Trento, per i rientri dall’estero, dal 16 giugno va compilata e inviata ON LINE.
Il Modulo compilabile si trova A QUESTO LINK (raggiungibile anche dalla pagina APSS sui rientri dall’estero, in fondo  A QUESTO LINK).
L’invio della comunicazione va fatto per tutti i lavoratori rientri dall’estero.

Indicazioni utili per la compilazione:
– Non è possibile inviare allegati al Modulo on line
– Nel Modulo on line, nel campo “motivo dell’ingresso in Italia” inserire la specifica “lavoratore del settore agricolo”
– I contatti di riferimento dell’APSS per i rientri dall’estero sono segreteria.uoisp@apss.tn.it – +39 0461 904677 +39 0461 904270

Si tratta di una autocertificazione a nome/firma del lavoratore.


Ingresso in Italia dall’Estero

Riportiamo le indicazioni aggiornate secondo ultima Ordinanza del Ministero della Salute del 14 maggio e indicazioni dell’APSS.

Per manodopera proveniente da Stati (elenco C) compresi in area Schengen, Unione Europea, Gran Bretagna e Israele
con tampone molecolare o antigenico negativo nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Italia è necessario:
1. inviare comunicazione all’APSS (UOISP) come indicato sopra*
2. nessuna limitazione ulteriore
senza tampone negativo prima dell’ingresso in Italia è necessario:
1. inviare comunicazione all’APSS (UOISP) come indicato sopra*
2. applicazione della quarantena attiva di 10 giorni al termine della quale effettuare test molecolare o antigenico (il test è in genere prenotato all’atto della comunicazione di ingresso e quarantena ed effettuato dal Dipartimento dell’APSS, ma può essere effettuato anche da altre strutture)

Per manodopera proveniente da Stati compresi in altre aree (elenco D e elenco E) è necessario:
1. effettuare tampone molecolare e antigenico nelle 72 ore prima dell’ingresso in Italia e il cui risultato sia negativo
2. inviare comunicazione all’APSS (UOISP) come indicato sopra*
3. applicazione della quarantena attiva di 10 giorni al termine della quale effettuare test molecolare o antigenico (il test è in genere prenotato all’atto della comunicazione di ingresso e quarantena ed effettuato dal Dipartimento dell’APSS, ma può essere effettuato anche da altre strutture)

Per i soggetti in possesso di certificazione di avvenuto ciclo di vaccinazione completo (provenienti da tutti i Paesi) è necessario:
1. inviare comunicazione all’APSS (UOISP) come indicato sopra*
2. applicazione della quarantena attiva di 10 giorni.

Per informazioni sui rientri dall’estero è attivo il numero verde 800 390 270 dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

La situazione è in continuo aggiornamento visto l’aumento dei contagi in molti Paesi. Il consiglio è di consultare attentamente il sito del Ministero degli Esteri  a questo link.
Segnaliamo inoltre il QUESTIONARIO INFORMATIVO, aggiornato dal Ministero degli Esteri e molto utile e intuitivo per capire in pochi passaggi i dettagli e le aperture dei vari Stati esteri di interesse.

 

Quarantena attiva

Avvisiamo che è stata prorogata al 31.12.2021 la convenzione che regola la possibilità di svolgere il periodo di quarantena in forma attiva da parte dei lavoratori agricoli provenienti dai Paesi per i quali è previsto l’isolamento fiduciario.

Nel caso di lavoratori che devono fare richiesta di permesso di soggiorno si invita a contattare i nostri uffici per informazioni.

L’Ordinanza Presidente PAT 13 agosto 2020 stabilisce la possibilità, per i lavoratori agricoli provenienti dai Paesi per i quali è previsto l’isolamento fiduciario (compresi Romania e Bulgaria), di svolgere il periodo di quarantena in forma attiva.
Da parte delle aziende agricole e dei lavoratori sarà obbligatorio rispettare, per la gestione della quarantena attiva, procedure specifiche di sicurezza durante il lavoro, per la gestione degli alloggi, l’organizzazione dei trasporti, dei pasti e delle pause.
La predetta Ordinanza stabilisce anche che i lavoratori sottoposti a quarantena attiva debbano effettuare un tampone diagnostico. La convenzione prevede che i dati dei lavoratori sottoposti a quarantena attiva vengano inviati, per tramite delle associazioni agricole e della Federazione trentina della Cooperazione, al Servizio Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Apss, per la segnalazione di inizio quarantena e la richiesta di effettuazione del tampone.

Per la gestione della quarantena attiva, sono stati prodotti, grazie a un lavoro collettivo tra istituzioni e associazioni, un vademecum e una check list utili per i datori di lavoro e un vademecum per lavoratori in diverse lingue con le regole da seguire nelle modalità di lavoro, nella gestione dei contatti e dei trasporti, nell’utilizzo degli alloggi e delle attrezzature.

Vademecum e check list per datori di lavoro

Vademecum per lavoratori ITALIANO
Vademecum per lavoratori RUMENO
Vademecum per lavoratori BULGARO

Per informazioni specifiche rivolgersi agli uffici CIA al numero 0461 1730489

Di seguito alcuni documenti utili:
Protocollo del Dipartimento di Prevenzione di APSS
– Linee guida per la gestione dei dipendenti stranieri e della quarantena attiva contenute nel Protocollo PAT di salute e sicurezza sul lavoro in agricoltura e nei lavori forestali_rev4

 

Comunicazione nel caso di insorgenza dei sintomi
In caso di insorgenza di sintomi Covid-19, è d’obbligo segnalare tale situazione con tempestività al propriio medico curante o al medico di continuità assistenziale, che provvederà a segnalare il caso, qualora sospetto all’Azienda sanitaria.
Ricordiamo i Numeri Utili dell’Emergenza Covid Trentino, il numero verde nazionale 1500, e, in caso di emergenza i recapiti dell’Unità di Igiene e Sanità pubblica provinciale: segreteria.uoisp@apss.tn.it  |  0461904677  |  3356428440

 

TORNA ALLE NOTIZIE CORONAVIRUS E AGRICOLTURA